Che cos'è la Grafologia

La grafologia è una disciplina che studia la complessità dell'essere umano attraverso l’analisi di uno dei comportamenti espressivi più raffinati e complessi: la scrittura

La grafologia è lo studio del comportamento e degli atteggiamenti umani mediante l’osservazione dettagliata del gesto grafico e del linguaggio scritto che, com’è ormai  noto, sono la sintesi unica e irripetibile di un complesso processo cognitivo, neurofisiologico, motorio ed emotivo.

In Italia la grafologia ha una tradizione consolidata che trova la sua origine negli studi e nelle pubblicazioni di Girolamo Moretti, un frate francescano che è stato capace di organizzare, sperimentare e codificare un complesso sistema segnico convertendolo in un rigoroso metodo di indagine. 

L’analisi grafologica permette di descrivere il terreno di base che forma il fondamento dell’uomo, andando ben oltre il paradigma meccanicistico delle scienze dure e aprendosi invece al paradigma olistico, grazie al quale la visione del modello scientifico è costantemente accompagnata da una visione sistemica della vita. 
 

A cosa serve

Specificità della grafologia Morettiana

La grafologia morettiana concorda con gli assunti di fondo dei capiscuola esteri, ma da questi si differenzia in maniera originale per avere sempre considerato l’individuo nella sua interezza. 
Attualmente, infatti, la grafologia morettiana è l’unica che, in linea con le moderne concezioni olistiche sull’essere umano, analizza la scrittura alla stregua di una elettroencefalografia descrittiva dei contenuti biotipologici, temperamentali, caratteriali, intellettivi ed affettivi di ogni individuo.