HOME / la grafologia

Che cos'è
la Grafologia

La grafologia è una
disciplina che studia la
personalità umana
attraverso l’analisi della
sua scrittura.

  • Consiste nella lettura dei messaggi in codice che
    il cervello registra nel tracciato grafico; questo, non
    è altro che la registrazione dell’intera struttura e
    comportamento di tutto il sistema nervoso centrale,
    periferico e neuromuscolare. 
  • In Italia ha una tradizione consolidata da ormai un
    secolo, ovvero dai primi studi e pubblicazioni
    realizzati da un frate francescano, Girolamo
    Moretti, il quale, dotato di straordinaria intuizione
    psicologica, riesce a individuare i segni grafici
    descrittivi la psiche umana organizzandoli in un
    metodo rigoroso di indagine psicologica. 
  • Attualmente la grafologia viene definita dai più
    seri studiosi alla stregua di una
    elettroencefalografia, descrittiva delle funzioni più
    sfumate del cervello, in quanto permette di
    conoscere i contenuti biotipologici,
    temperamentali, caratteriali, intellettivi
    e affettivi della personalità tramite l’analisi
    della sua scrittura.
  • L’analisi grafologica permette di descrivere
    il terreno di base che forma il fondamento
    del quadro clinico dell’uomo, andando
    oltre il paradigma meccanicistico della biologia,
    della medicina e della psicologia tradizionali,
    aprendosi invece al paradigma olistico, grazie al
    quale la visione del modello scientifico
    è sostituita da una visione sistemica
    della vita. 

A cosa serve

Specificità della Grafologia Morettiana

A partire dal XIX secolo grandi studiosi nel mondo hanno contribuito a legittimare la grafologia nella sua validità e profondità di indagine sulla personalità umana.

L'associazione Consulenti Grafologi Morettiani si ispira ai principi del fondatore della grafologia italiana, il frate francescano Girolamo Moretti (1879-1963). Dotato di straordinaria intuizione psicologica, Moretti individua nella scrittura i segni grafici descrittivi della psiche umana, organizzandoli e codificandoli in un rigoroso metodo di indagine psicologica. 

La grafologia morettiana concorda con gli assunti di fondo dei capiscuola esteri, ma da questi si differenzia in maniera originale per avere sempre considerato l’individuo nella sua interezza psicosomatica. Attualmente, infatti, la grafologia morettiana è l’unica che, in linea con le moderne concezioni olistiche sull’essere umano, analizza la scrittura alla stregua di una elettroencefalografia descrittiva dei suoi contenuti biotipologici, temperamentali, caratteriali, intellettivi ed affettivi.